Accorciare le unghie: forbicine, tronchesina o lima?

Capita sovente di dover accorciare le unghie, magari perchè danno fastidio o per questioni lavorative. Ma che cosa è meglio usare per farlo? I kit manicure contengono tronchesine, forbicine e lima, ma sono tutti adatti a questo scopo? Vediamolo insieme!

Cosa usare per accorciare le unghie?

La risposta potrebbe apparire molto semplice, sebbene non lo sia affatto. Molte ragazze mi hanno giustamente detto che se nei kit manicure ci sono forbicine e tronchesine (il tagliaunghie, per intenderci) è perchè è normale che vadano utilizzati per accorciare le unghie.

In effetto, il ragionamento non potrebbe essere più logico di così, se vengono venduti come strumenti per la manicure, perchè non bisognerebbe utilizzarli?

Quindi, è ora di fare chiarezza: non è che siano pericolosi e cattivi a tutti gli effetti, ma semplicemente questi due accessori rischiano di indebolire il margine. Possono, infatti, causare delle microfratture che al momento della crescita ungueale sono causa di sfogliamenti, rotture e fragilità.

Se questo per te non rappresenta un problema perchè non vuoi o non puoi portare unghie lunghe, allora va benissimo, anche se, in ogni caso, mi sento di consigliare più l’utilizzo delle forbicine che quello del tagliaunghie, meno preciso e più “aggressivo”.

Molto meglio la lima!

Se invece, miri ad avere una buona lunghezza o comunque unghie medie, ti consiglio, qualora dovessi farlo, di accorciare le unghie con la lima. Ci metterai indubbiamente più tempo e non andrai veloce come con il tagliaunghie o la forbicina, ma la fatica verrà ripagata.

La lima, infatti, difficilmente provoca microfratture o traumi che incidono sulla ricrescita (sempre che voi non limiate con forza brutale) e permette, inoltre, di modulare gradualmente la lunghezza, evitando di tagliare troppo e ritrovarsi con i polpastrelli in vista!

Ovviamente, bisogna fare le dovute attenzioni, tra le regole d’oro della limatura corretta e non dannosa abbiamo:

  • non usare la lima in acciaio, meglio quella in cartone o in vetro
  • non muoversi avanti e indietro, ma sempre nello stesso verso, dall’interno all’esterno
  • non strofinare e non esercitare troppa pressione, soprattutto sugli angoli
  • per tutti gli altri consigli: leggi la super guida completa all’uso della lima per unghie

Frese e altri arnesi “tecnologici”

In commercio si trovano moltissimi kit elettrici per la manicure, che comprendono spesso una fresa a varie punte per accorciare, rifinire e lucidare. Utilizzarle non è sbagliato, per quanto è sempre meglio evitare i dispositivi con punta in acciaio, meglio quelli che hanno la punta in cartone, che possono essere sostituite all’occorrenza.

Ci vuole un po’ di manualità, ma velocizza notevolmente il lavoro, soprattutto se le unghie sono particolarmente dure, come quelle dei piedi.

Riassumendo, quindi, meglio preferire la lima alle forbicine o al tagliaunghie, avendo l’accortezza di preferire il cartone all’acciaio.

E tu, cosa usi per accorciare le unghie? Come ti comporti? Parliamone nei commenti!

7 Commenti

Leave a Reply
  1. Ho scoperto da piccolissima che questi strumenti erano sconsigliati e son passata ancora bimba alla lima, purtroppo detesto quelle non in metallo, ma in compenso a mia mamma infastidisce pure quella per cui è già un passo avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *