Come rendere la superficie delle unghie rosea e omogenea

A causa dell’età, di alcune carenze momentanee o di una cura sbagliata delle proprie unghie possono verificarsi sulla superficie alterazioni del colore come macchie bianche, righe scure e altre antiestetiche discromie. Questo mette a dura prova tutte coloro che vorrebbero sfoggiare un nude look come dettano le ultime tendenze o tutte le ragazze amanti della french manicure naturale. Oggi vedremo insieme come rendere la superficie delle unghie rosea, omogenea e come nascondere i difetti per una perfetta manicure effetto nudo.

Basi leviganti e camouflage (smalto tradizionale)

Se usi lo smalto classico puoi utilizzare delle basi leviganti, anti-ingiallimento e camouflage. Si tratta di prodotti specifici da usare sull’unghia naturale e che, grazie ad un particolare effetto ottico, sono in grado di mimetizzare varie discromie, rendendo la superficie dell’unghia rosea e levigata.

 

Nei casi un po’ più “gravi” come la presenza di linee scure, macchie gialle da smalto o altre imperfezioni che non si possono coprire con una semplice base, puoi usare gli smalti uniformanti effetto “fondotinta” o bb.

Si tratta di tonalità color carne, rosate o lievemente beige da scegliere in base all’incarnato e alla colorazione naturale delle tue unghie. I marchi che li commercializzano sono diversi: Pupa, Deborah e Kiko ne sono alcuni esempi.

Se non riesci a trovarli, sappi che comunque puoi usare un qualunque smalto dalla tonalità neutra oppure un color carne/beige contenuto nei kit per la french manicure.

Come coprire le discromie sulle unghie in gel

Le onicotecniche e le ragazze che eseguono ricostruzione unghie in gel hanno a disposizione uno strumento validissimo, il gel camouflage, di cui abbiamo approfonditamente parlato in questo articolo.

E’ un particolare costruttore dal colore naturale, rosato o beige, che ha la funzione di coprire le imperfezioni e di allungare il letto ungueale senza farlo apparire eccessivamente “finto”. Si lavora come costruttore per eseguire la bombatura ed è talmente naturale che può essere anche lasciato così, senza altre coperture (a parte il sigillante, ovviamente).

Non esiste per ora, che io ne sappia, un corrispettivo in semipermanente, ma secondo me si può ottenere un effetto simile utilizzando una nuance molto chiara come un rosa nudo o un beige rosato.

Cosa non fare in caso di discromie

Le discromie possono scomparire con la crescita completa dell’unghia. Questo avviene soprattutto per quello che riguarda le macchie di smalto o le macchioline bianche tipiche di una rimozione non corretta del gel o del semipermanente. Se riscontri questa situazione basterà attendere che l’unghia ricresca da sola. La rigenerazione completa avviene entro 6 mesi, ma a seconda della tua ricrescita potrebbe volerci anche qualche settimana in meno.

Ma alcune imperfezioni non scompaiono in quanto sono causate dall’età, da carenze di calcio, più semplicemente, da una predisposizione naturale.

In questo caso non dovrai assolutamente tentare di limarle e nemmeno usare un buffer nel tentativo di cancellarle. Così facendo, infatti, non risolverai il problema e rischierai solamente di danneggiare il letto ungueale, arrossandolo e assottigliandolo.

Tutto quello che abbiamo detto fino a qui non vale solamente per le unghie delle mani, ma anche per quelle dei piedi, più soggette ad annerirsi, ingiallirsi e macchiarsi a causa dell’uso di scarpe chiuse durante la stagione fredda.

E tu, hai mai riscontrato discromie e alterazioni del colore delle tue unghie? Come hai agito? Lasciami un commento!

6 Commenti

Leave a Reply
  1. A parte qualche macchietta bianca ogni tanto, che non mi disturba per nulla, mi piace l’idea dello smalto uniformante, anche se provandolo non mi è piaciuto l’effetto sulle mie unghie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *