Come riparare un’unghia naturale rotta: metodo semplice

Come riparare e aggiustare un’unghia naturale rotta? In questo articolo ti spieghiamo un metodo semplicissimo, che puoi fare in casa usando… una semplice bustina di the. Così facendo, eviterai che si incastri dappertutto ed evitarai che si spezzi definitamente, causando dolore e sanguinamento. Continua la lettura per saperne di più!

Molto spesso capita che un’unghia si rompa alla base, nella parte in cui inizia la superficie rosa e , oltre ad essere molto fastidioso perchè si impiglia ovunque, fa anche molto male. Se la lasciamo così si rischia di allargare la frattura e sanguinare, oltre che rischiamo di farla rompere del tutto e , vi assicuro, non è affatto simpatico!

Come riparare un’unghia naturale rotta: basta una bustina di thè!

Molto spesso capita che un’unghia si rompa alla base, nella parte in cui inizia la superficie rosa e , oltre ad essere molto fastidioso perchè si impiglia ovunque, fa anche molto male. Se la lasciamo così si rischia di allargare la frattura e sanguinare, oltre che rischiamo di farla rompere del tutto e , vi assicuro, non è affatto simpatico!

Personalmente trovo che il metodo della bustina di tè sia molto pratico, veloce ma poco adatto a chi porta le unghie in gel in quanto la colla per unghie e la sottile stoffa trovano poca adesione e la ” riparazione” durerebbe veramente poco.

Ma se avete le unghie naturali, allora questa soluzione fa al caso vostro e potete ripeterla ogni due/ tre giorni sino a che non si salderà oppure sino a che l’unghia sarà cresciuta abbastanza per poterla limare e accorciare.

Cosa serve per aggiustare un’unghia rotta con la bustina del the

  • una bustina di tè ( camomilla o tisana, va bene lo stesso)
  • colla per unghie con tappo a pennello
  • smalto trasparente
  • uno stuzzicandenti
  • una forbicina per unghie
  • una pinzetta per sopracciglia

Come Aggiustare l’unghia rotta:

Mettete un po’ di colla per unghie sulla rottura e ritagliate dalla bustina del the un pezzo di stoffa abbastanza grande per poter coprire la vostra rottura e aiutandovi con una pinzetta per sopracciglia posizionatela sulla vostra unghia.

Usando il pennello passate la colla sul ritaglio aiutandovi con uno stuzzicadenti per stenderlo ed evitare la formazione di bolle. Se necessario ripetete per una seconda volta, per creare uno strato più spesso.

Quindi attendete che tutto sia asciutto e limate leggermente per uniformare la superficie. Infine passate del top coat o dello smalto trasparente ed il gioco è fatto!

Il video

In rete ho trovato anche il video tutorial fatto da una ragazza che si chiama Lady Leyel che potete visionare qui sotto. In commercio ho visto anche dei patch prodotti da Essence che si chiamano ” Nail Repair” o qualcosa di simile. Funzionano esattamente come la bustina del the e servono per riparare un’unghia rotta in caso di emergenza.

Tuttavia ultimamente faccio fatica a trovarli, quindi non so se siano o meno andati fuori produzione. Intanto vi lascio con il video di Lady Leyel e vi auguro buona manicure, sperando che non capiti a nessuna di voi di dover riparare un’unghia rotta!  A fine articolo troverete il link dove vi spiego come rinforzare le unghie fragili con l’olio di mandorle, dateci un’occhiata!

Quanto dura l’unghia riparata con questo metodo?

Trattandosi di un rimedio “casalingo” l’unghia riparata con colla e bustina di tè dovrebbe durare da 2 a 4 giorni, a seconda di come vengono utilizzate le mani.

Quando la colla si sarà distaccata puoi procedere ad una nuova applicazione, seguendo lo stesso metodo che ti ho illustrato in precedenza. Questo va effettuato per tutto il tempo necessario affinchè l’unghia ricresca e sia possibile accorciarla o limarla senza intaccare la parte viva.

Per un risultato più duraturo, applica due o tre strati di carta del filtro della bustina e per ognuno di essi applica la colla, attendendo che asciughi tra uno strato e l’altro.

Come si rimuove?

Se la tua unghia naturale è cresciuta o, se semplicemente, vuoi rimuovere questo “cerotto casalingo” non usare la lima e non staccarlo via grattando con le altre unghie.

Per eliminare la colla ti basterà usare del solvente, facendo un piccolo impacco laddove hai applicato la carta della bustina di tè. Ovviamente, prima, devi eliminare l’eventuale smalto che ci hai messo sopra, anche se trasparente.

Un’alternativa all’uso del solvente è quella di immergere il dito nell’acqua calda e lasciarlo in ammollo per qualche minuto. Il calore dovrebbe sciogliere la colla, rendendo più semplice il distacco della cartina.

Con questo articolo dedicato a come aggiustare o riparare un’unghia naturale rotta per ora ho concluso, ma tu non andare via! Se vuoi approfondire questo argomento, ti consiglio di leggere questi 2 articoli:

E ora, a te la parola: cosa ne pensi di questo metodo? L’hai già provato e lo usi, oppure hai un’alternativa? Non esitare a lasciarmi i tuoi commenti!

2 Commenti

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *