Dentifricio fai da te

Dentifricio fai da te: 5 ricette

Dentifricio alla melanzana: questo strano rimedio naturale viene dal Giappone. Per realizzarlo essicca in forno una melanzana fino a quando non si sarà completamente annerita. A questo punto, riducila in polvere e aggiungi 3 parti di sale marino ogni 7 di polvere di melanzana. Per renderlo profumato puoi aggiungere qualche goccia di olio essenziale di menta, salvia o eucalipto. Il dentifricio alla melanzana, a dispetto del colore, offre un ottimo effetto sbiancante.

Dentifricio all’argilla bianca: questa ricetta richiede un cucchiaio di bicarbonato, un cucchiaio di argilla bianca, 2 gocce di olio essenziale di limone, 2 gocce di olio essenziale di eucalipto.

Dentifricio all’argilla verde: per fare un dentifricio all’argilla verde ti consiglio di usare 2 cucchiai di bicarbonato, un cucchiaino di argilla ventilata, 5-6 chiodi di garofano, un cucchiaio di foglie di menta essiccate, un cucchiaio di foglie di salvia.

Dentifricio all’anice: la polvere di semi di anice è un buon sbiancante naturale, puoi usarla da sola o aggiungerla alle altre ricette home-made.

Modalità d’uso: i dentifrici in polvere vanno usati sullo spazzolino bagnato. Prelevane una piccola parte e lavati i denti come di consueto.

Dentifricio alla fragola: qualche fragola schiacciata, qualche foglia di menta fresca, qualche foglia di salvia fresca. Se desideri, puoi aggiungere anche del bicarbonato. Conserva il tutto in frigorifero in un contenitore con tappo. Questo prodotto fai da te, grazie allo xilitolo contenuto nelle fragole, offre un efficace effetto antiplacca, quindi previene il tartaro e le carie.

Modalità d’uso: usalo come un normale dentifricio in pasta.

Dentifricio fai da te: avvertenze e consigli

I dentifrici a base di bicarbonato vanno usati massimo una volta alla settimana, come alternativa di altri prodotti. Il bicarbonato, infatti, ha un’azione sbiancante e disinfettante, ma, se usato frequentemente, risulta corrosivo per lo smalto. Se vuoi usare più spesso i dentifrici fatti in casa, puoi togliere questo ingrediente o sostituirlo con del sale fino. Nel caso non ti piacciano le polveri, per trasformarle in pasta, puoi aggiungere dell’acqua (in questo caso il prodotto si conserverà meno a lungo) e/o della glicerina.

Igiene orale: consigli aggiuntivi

  • Lavati i denti almeno due volte al giorno e dopo i pasti.
  • Usa il filo interdentale. Per una pulizia molto accurata, prima dell’utilizzo, puoi disinfettarlo in una soluzione di acqua e tea tree oil.
  • Dopo aver lavato i denti, usa il collutorio. Ti suggerisco di produrlo in casa con gli oli essenziali.

Vi consiglio di leggere anche l’articolo – Siliconi e petrolati nelle creme viso e corpo

Link e prodotti utili:

www.mondosogni.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.