La culla del bambino: come deve essere?

La culla del bambino: come deve essere?

La culla del bambino deve rispondere a  determinati requisiti di capacità, di igiene e anche di economia : infatti il bambino dorme nella culla solo nei primi mesi  di vita, per cui è inutile spendere molto per un oggetto il cui uso è limitato nel tempo.

Esistono diversi tipi di culle, quelle di vimini sono le più usate. Esistono in commercio anche culle di metallo e di legno.

[amazon_link asins=’B015MQ01UU,B000UYYKPM’ template=’ProductCarousel’ store=’tunaarun-21′ marketplace=’IT’ link_id=’137f292c-6054-47ce-a0ab-2c367fb2acc0′]

Sono tutte consigliabili, l’importante è che siano costruite in modo da potere essere pulite con facilità.

Le dimensioni delle culle non devono essere né troppo ampie né troppo piccole.

Le culle piccole, sono quelle che suggeriscono i psicologi moderni, perché sono in grado di dare al bambino la sensazione ambientale di essere protetto e avvolto.

Tuttavia non bisogna eccedere in protezione, perché una culla troppo piccola va a scapito della liberta di movimento del bambino.

Il materassino della culla deve essere di lana o di crine.

[amazon_link asins=’B07F8ZCDB1,B07G7C2VQT’ template=’ProductCarousel’ store=’tunaarun-21′ marketplace=’IT’ link_id=’a086e4a1-dea2-43f8-b284-3ae443c01c17′]

Sopra al materassino deve essere steso un lenzuolo impermeabile, quindi uno felpato assorbente e un lenzuolino di cotone.

Il cuscino deve essere molto basso e anti soffocamento specifico per bambini.

Nei mesi invernali, oltre che a coprire il bambino con un lenzuolo, e se la temperatura è inferiore ai venti gradi, è necessario aggiungere una copertina di lana.

[amazon_link asins=’B01M16SRFL,B07T5BFWN3′ template=’ProductCarousel’ store=’tunaarun-21′ marketplace=’IT’ link_id=’3d9eb3ec-7019-4829-a044-75aff95b16ed’]

[amazon_link asins=’B01N7YDYAF,B009XVCFQO,B01J1VV5D4′ template=’ProductCarousel’ store=’tunaarun-21′ marketplace=’IT’ link_id=’8fba3aac-83b2-4191-a457-aa9a6c429937′]

Spesso le coperte e le lenzuola vengono respinte dal bambino per il suo continuo movimento.

A questo proposito bisogna ricordare che il bambino non va coperto troppo, è meglio adeguare il suo abbigliamento alla temperatura e lasciarlo libero di agitarsi e scoprirsi quanto vuole.

La culla deve essere posta in una zona della cameretta lontana dai termosifoni e dagli spifferi d’aria.

Questo articolo è stato ispirato dal libro: IL BAMBINO DALLA A ALLA Z – Prontuario di puericultura in 500 voci  – di G. Ferrari – G. Carini

  1. Ferrari è un medico chirurgo, specializzato in Pediatria
  2. Caroni è laureata in medicina e specializzata in Pediatria

Vi potrebbe interessare anche l’articolo – Abituare il bimbo al vasino

www.consigli.tuttosogni.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.