Maniluvi: cosa sono, a cosa servono e come farli in casa

Abbiamo detto più e più volte che il freddo, gli agenti atmosferici, la fatica, l’età ecc. sono tutti fattori che possono incidere negativamente sulla salute della nostra pelle, anche per quanto riguarda le mani. Per fortuna però, anche per le mani esistono dei rimedi naturali per prendersene cura e dai grandi benefici: i maniluvi. Per scoprire di cosa si tratta nello specifico e per sapere come si fanno, continua a seguirmi leggendo l’articolo di oggi!

Maniluvi: cosa sono, a cosa servono e come farli in casa

“Con le mani sbucci le cipolle.. E accarezzi il gatto, con le mani…”: questo dice una nota canzone ed è vero che le mani ci permettono di fare queste cose, ma anche tantissime altre!

Le mani in effetti sono probabilmente una delle parti più importanti del nostro corpo, ma nonostante questo, spesso siamo noi a non dare loro l’importanza che meritano e le trascuriamo, dimenticandoci di salvaguardarle a dovere. Dal momento che le usiamo praticamente di continuo e sono molto esposte, le mani, infatti, sono facilmente soggette a subire diversi danni e vanno perciò curate adeguatamente.

Un possibile rimedio per intervenire è quello che si chiama maniluvio. Il maniluvio, anche se probabilmente lo saprai già, è un particolare trattamento naturale terapeutico, utilizzato spesso anche dalle estetiste prima della manicure, in cui le mani, i polsi e metà degli avambracci, vengono immersi in acqua che, a seconda del tipo di trattamento, può essere calda o fredda e contenere inoltre alcune sostanze curative.

Il maniluvio ha diversi benefici:

  • diminuisce la sensazione di “freddezza” delle mani
  • favorisce la circolazione del sangue
  • riduce il senso di fatica e il gonfiore delle mani e le nutre
  • restituisce lucentezza e morbidezza

Per ottenere dei buoni risultati, un maniluvio andrebbe fatto periodicamente una volta alla settimana. Ne esistono molti tipi, specifici per diverse condizioni in cui si trovano le mani e che prevedono l’utilizzo di ingredienti e tecniche diverse. Adesso ti descriverò quelli che conosco io e vediamo se ce n’è qualcuno che fa proprio al caso tuo!

 

Maniluvi fai da te: 8 ricette tra cui scegliere!

MANILUVIO PER MANI ROVINATE: fai intiepidire in un pentolino dell’Olio di Oliva, per poi metterlo all’interno di un recipiente abbastanza ampio. Mettici dentro le mani, mantenendole lì circa 10 minuti, massaggiandole e sfregandole tra loro di tanto in tanto. Lava poi le mani con un detergente delicato, meglio se neutro, asciugale e passa infine del Burro di Karité.

MANILUVIO PER CONTRASTARE I REUMATISMI: un vero e proprio “elisir della forza”. Per fare questo maniluvio, metti in un recipiente di dimensioni adeguate due cucchiai di Argilla Verde Ventilata in Polvere e aggiungi poi dell’acqua precedentemente scaldata a circa 40° e fai in modo che il recipiente sia quasi completamente colmo. Amalgama un po’ e immergi per circa 15 minuti nel composto ottenuto le mani, polsi e avambracci, facendo ogni tanto dei piccoli movimenti. Sciacqua successivamente le mani e applica, massaggiando, un po’ di Olio di Mandorle Dolci, a cui dovrai aver aggiunto delle gocce di Olio Essenziale di Rosmarino o Timo.

MANILUVIO CONTRO LA SECCHEZZA: è sufficiente sciogliere un cucchiaio di Bicarbonato di Sodio in circa 500 ml di acqua tiepida, per avere un efficacissimo trattamento che ridarà alle mani idratazione e morbidezza.

MANILUVIO CONTRO LE SCREPOLATURE: metti in un contenitore del Latte Intero a temperatura ambiente, circa due tazze, e immergici le mani dentro. Fai trascorrere 5 minuti, poi asciugale e passa dell’Olio di Noci unito a dell’Olio di Sesamo e lascia assorbire. In questo modo, le mani risulteranno più lisce e più belle.

MANILUVIO ANTI-AGE: riempi con acqua calda di rubinetto un recipiente e aggiungi un cucchiaio di Olio di Olio di Oliva e unisci, a tua scelta, alcune gocce di Olio Essenziale di Salvia, Lavanda, Sandalo o Geranio. Metti le mani in questa soluzione per circa 5/10 minuti, poi risciacqua. La pelle delle mani apparirà così “come nuova”!

MANILUVIO PER RINFORZARE LE UNGHIE: in un contenitore, metti una giusta quantità di Olio di Ricino, di Mandorle Dolci, di Germe di Grano o di Oliva e lascia le unghie in ammollo per circa 15 minuti, massaggiandole e aggiungendo qualche goccia di Limone. Puoi provare anche l’alternativa, che consiste nel mettere in una bacinella una quantità di acqua calda corrispondente a quattro tazze, dove poi dovrai aggiungere un cucchiaio di Miele e due cucchiai di Succo di Limone. Amalgama il composto e immergici le mani dentro per una decina di minuti. Per un risultato ancora migliore, al posto dell’acqua calda puoi usare un infuso di Equiseto, così da rafforzare maggiormente la cheratina.

trattamento mani paraffina 2

MANILUVIO PER PREVENIRE I GELONI: procurati due recipienti, dove dovrai mettere, rispettivamente, acqua fredda (più o meno a 18°) in uno, e acqua calda (circa a 40°) e alcune di gocce di Olio di Rosmarino nell’altro. Poi immergi le mani per circa 2 minuti nel contenitore con l’acqua calda e dopo in quello con l’acqua fredda per ½ minuto. Con questo trattamento sarà più facile favorire la circolazione del flusso sanguigno e prevenire così i geloni.

MANILUVIO CONTRO LE MACCHIE CUTANEE: ecco infine un semplicissimo rimedio per rimuovere dalle mani quelle poco attraenti macchie della cute. Dentro un recipiente, unisci due cucchiai di Succo di Limone ad acqua tiepida e mettici le mani in immersione per 10 minuti circa. Se ti va, ma non è obbligatorio, puoi aggiungere un po’ di Olio Essenziale di Bergamotto o di Limone. Se presenti delle macchie sulle unghie, puoi strofinarci sopra della buccia di Limone, quella interna, attendere un po’ di minuti e poi lavare le unghie.

Se sei alla ricerca di altri consigli sulla cura delle mani in casa, leggi anche:

Tu conoscevi le proprietà dei maniluvi? Pensi che proverai a farne uno? Dimmelo in un commento!

7 Comments

Leave a Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.