Ripresa fisica dopo il parto

Ripresa fisica dopo il parto

Che cosa è il Puerperio?

Ripresa fisica dopo il parto: per puerperio si intende quel periodo ( dai 40 – 60 giorni ) perché l’utero riacquisti con gradualità le sue dimensioni normali. E cioè quelle che aveva prima del parto.

Ripresa fisica dopo il parto

Per nove mesi il fisico della donna si è Adattato a situazioni sempre nuove. Si arriva al parto, per quanto si sia preparata con cura ogni donna affronta questo nuovo evento con timore e ansietà.

Dopo questo periodo si avrebbe bisogno di tranquillità, invece ci si trova subito a dover affrontare i problemi connessi cl nuovo ruolo di mamma. proprio nella fase del puerperio momento in cui la donna è provata fisicamente e psicologicamente.

Nei giorni successivi al parto, la donna avverte contrazioni uterine, spesso accompagnate da dolori. Si tratta di un fenomeno molto naturale , che non deve destare sospetto e preoccupazioni, e che tende a diminuire e a scomparire in breve tempo.

Tipico del puerperio è anche un calo della temperatura corporea.

La donna , inoltre, si accorgerà di sudare con notevole frequenza,. Si tratta di una reazione ai mutamenti biologici avvenuti durante la gravidanza. Durante la gravidanza, il corpo ha assorbito più liquidi del solito, i tessuti sono stati abbondantemente idratati, ed ora devono liberarsi dai liquidi in eccesso.

C’è anche chi, per alcune settimane dopo il parto, avverte un senso di disagio nel camminare, questo disagio generalmente è causato dalla rigidità dell’anca, che talvolta è provocata dalla posizione innaturale che la donna tiene durante l parto.

Esistono alcuni esercizi fisici che possono allietare e preparare la muscolatura interessata ( bisogna chiederlo al medico  questi esercizi bisognerebbe farli anche prima del parto.

L’attività svolta in casa può giovare alla ripresa fisica , però la neo mamma non appena avverte un senso di spossatezza deve riposare un po’.

Ripresa fisica dopo il parto

Dopo il parto sarà necessario fare una vita attiva con misura e praticare degli esercizi che facilitano la la buona ripresa fisica ( gli esercizi devono essere consigliati dal medico).

La pratica di questi esercizi dovrebbe iniziare pochissimi giorni dopo il parto. Una certa pratica di esercizi fisici , sarà inoltre, utilissima per evitare un possibile insorgere di flebiti ( un disturbo che può colpire la donna dopo il parto) e per aiutare la ripresa regolare delle funzioni intestinali.

Oltre agli esercizi fisici, la neo mamma potrà per un certo periodo (la durata dovrà deciderlo il medico) portare un busto studiato appositamente per evitare il rilassamento dei muscoli addominali.

La ripresa sarà lenta ma costante. E’ normale sentirsi deboli nei primi giorni dopo il parto.

Una buona alimentazione, qualche passeggiata e soprattutto la presenza del proprio bambino contribuiranno a far ritornare la donna in piena forma.

La cosa più importante è la tranquillità e la serenità . Se si impostano bene tutte le cose, si riuscirà ad evitare quella depressione che colpisce diverse neomamme. Un’eccessiva ansietà, infatti , impedisce di riposare come si dovrebbe e di vedere le cose  con giusta ottica  e soprattutto di riuscire ad istaurare con il bambino un rapporto corretto.

La neo mamma non deve essere lasciata sola ad affrontare tutta questa serie di problemi, che meglio la dovrebbe aiutare è suo marito/compagno.

Purtroppo ancora tutt’oggi molti uomini ritengono che le cure dei figli e della casa, siano un compito esclusivamente femminile e di conseguenza ne scaricano tutto il peso  e le responsabilità.

Vi potrebbe interessare anche l’articolo – Gruppo sanguigno di un bambino

Questo articolo è stato ispirato dal libro: E’ NATO – Manuale di puericultura per i primi anni di vita del bambino.

www.mondosogni.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.