Smalto secco: come diluirlo

Capita molto spesso che lo smalto diventi troppo denso o si secchi a pochi mesi dall’apertura. Oggi ti spiegherò come diluirlo e recuperarlo!

Smalti, smalti e ancora smalti: una passione e per molte, una collezione. Ma come fare quando lo smalto è secco o troppo denso anche a distanza di poche settimane dall’apertura? Forse non sai che ci sono diversi modi per diluirlo, alcuni più efficaci di altri che si leggono in rete. Oggi vedremo insieme come fare per diluire lo smalto secco!

Smalto secco: 3 modi per diluirlo facilmente

Apri il beauty oppure il posto dove tieni tutti i tuoi smalti e controllali: quanti di essi sono densi, secchi e in quanti flaconi puoi notare che la parte liquida si è separata dal pigmento? Immagino che, se ne hai molti, ne troverai diversi.

E’ un problema che capita a tutti i tipi di smalto, anche di marchi costosi, molto spesso anche a distanza di poche settimane dall’apertura. Questo succede perchè la parte liquida, quella del solvente, evapora, rendendo la miscela di pigmenti più densa e corposa.

Il problema più grande è quello di non riuscire a stenderli come si deve, ma tu non devi assolutamente buttarli via perchè ti sto per svelare 3 trucchetti per renderlo (quasi) come nuovo, almeno per qualche applicazione.

Diluente per unghie apposito

Prima di elencare i trucchetti fai da te, ti vorrei illustrare un prodotto utilissimo, il diluente per smalto. Io ne ho uno di Mavala, ma credo che in commercio ne esistano moltissimi altri. Si tratta di un prodotto che aiuta a far tornare lo smalto alla densità originaria, senza rovinare i pigmenti.

Bastano pochissime gocce, due o tre, da versare direttamente nel flacone.

Poi dovrai semplicemente agitare vigorosamente la boccetta per un minutino ed il gioco è fatto. Il diluente Mavala costa dagli 8 ai 12€, ma dura tantissimo perchè ne serve veramente poco.

Inoltre, non dovendo buttare i tuoi smalti preferiti, è anche un modo per risparmiare un po’!

Trucchetti fai da te per diluire lo smalto

Se non vuoi acquistare il diluente apposito per lo smalto puoi utilizzare 2 facili trucchetti fai da te, un po’ meno efficaci del precedente, ma che ti aiuteranno a stendere il tuo smalto preferito facilmente.

Alcool denaturato: l’alcool denaturato (quello rosa, per intenderci) costa pochissimo e puoi facilmente utilizzarlo come diluente per lo smalto secco. Bastano pochissime gocce e, dopo aver agitato bene la boccettina, vedrai il tuo nail polish tornare fluido. Attenzione, però, non usarlo troppo di frequente perchè potrebbe rovinare il pigmento, rendendo il colore meno coprente.

Acqua calda: quando lo smalto si è solo addensato un pochino, ma la situazione non è così grave da dover ricorrere ad un prodotto come l’alcool o il diluente, puoi scaldare il tuo smalto in un pentolino a bagno maria, per qualche minuto. Ovviamente prima di usarlo, fallo raffreddare!

Diluire lo smalto secco: altri consigli

Una volta, tanto e tanto tempo fa, qualcuno usava il solvente per unghie per diluire lo smalto. E quando non era così semplice trovarne di delicati, si ricorreva all’acetone. Ecco: dimentica questa pratica!

Usare l’acetone o il solvente per diluire lo smalto ti darà l’impressione di aver risolto il problema, ma quello che non sai è che questo rovina i pigmenti. Del resto si tratta di un prodotto per rimuovere il colore! Inoltre evapora molto in fretta, quindi dopo qualche giorno la situazione sarà praticamente la stessa.

Gli smalti vanno conservati in un luogo freddo e asciutto. Ricordati di prestare sempre attenzione a chiuderli bene e a tenerli in verticale.

I top coat sono più soggetti ad addensarsi, soprattutto quelli effetto gel. Il mio consiglio è di non utilizzare nè alcool nè l’acqua calda per farli tornare liquidi, meglio il diluente perchè è appositamente studiato per questa funzione.

Siamo arrivati alla fine di questa guida su come comportarsi di fronte ad uno smalto secco o denso, ma ora è il tuo turno! Tu cosa usi? Come fai quando uno smalto si addensa e non riesci a stenderlo? Hai qualche consiglio che non abbiamo inserito qui? Dimmelo in un commento!

7 Commenti

Leave a Reply
  1. Io uso l’ alcol perché i miei smalti sono vecchi, e ne vale la pena comprare un prodotto apposta, e man mano li voglio finire tutti per poterli sostituire con il semipermanente.

  2. Mi serve il diluente è ufficiale. Non mi trovavo per niente bene ad aggiungere il solvente, mentre ho usato alcune volte il trucco dell’acqua calda.

    • Dovrebbe averlo anche Faby e altri marchi più “professionali”. Io ho citato Mavala perchè è quello che trova più facilmente in commercio e che uso da anni 😉

  3. Anticamente usavo l’acetone. Ora cerco di limitarmi nell’apertura degli smalti. Tendenzialmente quelli di Kiko riesco ad usarli fino alla fine, salvo che siano glitter, mentre quelli di Pupa mi creano qualche problema anche per pescare il colore con il pennellino, sebbene contengano meno prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *