Tagli capelli 2019: corti, medi, lunghi, lunghissimi. Idee e tendenze.

Le tendenze di taglio per i capelli 2019 ti sorprenderanno. Sarà una moda che privilegia il volume, le linee simmetriche ed un accentuato recupero della naturalezza. Sia nei tagli che nei colori, il 2019 è all’insegna di hairstyling voluminosi e compatti, senza troppi vezzi glamour ma ispirati alla spontaneità più pura. Corti, lunghi o medi, il must è quello di non ricercare la perfezione ma quello di sfoggiare una pettinatura che non faccia pensare al salone di bellezza o al tavolo da toeletta.

Tanto meno al tuo hairstylist. Ed allora, spazio alla fantasia e alla creatività, quella che ti contraddistingue in ogni occasione: a scuola, in ufficio e nel tempo libero. Il carrè geometrico al pari dell’orecchio, il pixie cut da maschietto con rasatura nascosta. Se il capello è lungo o lunghissimo, la scriminatura è centrale e ben marcata

Il capello corto è il protagonista indiscusso

Se sei amante della short size, a breve ti troverai nel tuo ambiente naturale. Il caschetto corto esige tagli simmetrici e regolari, meglio se esaltati da una frangetta sbarazzina e scriminatura che si nota da lontano. Sono bandite pieghe da catalogo, boccoli calibrati al millimetro e ciuffi fotocopiati. Capello liscio o mosso che sia, lo styling è semplice, sobrio e naturale.

Per il capello sottile che non sostiene a dovere il caschetto perfetto, una scalatura messa a punto da mani sapienti regalerà forza e consistenza alla tua chioma. Tra i tagli corti, le varianti più gettonate sono il ciuffo laterale anni Sessanta e il look boysh. Su tutti il pixie cut à la garçonne e il famoso taglio a pentolino ma ad una condizione: ciuffi simmetrici, linee piene e forme definite.

Tagli medi, tagli lunghi e… lunghissimi

Il taglio medio è rigorosamente sopra la spalla, volendo anche mosso ma con moderazione. Niente varianti curly né beach waves di altri tempi. Il brushing prolungato è solo una perdita di tempo: il minino indispensabile, quello che non fai notare. Ben accetti sono i capelli scalati e sfilati, soprattutto sui lati quando il volume langue. Molta meno fortuna per i tagli medio-lunghi.

Al contrario, la misura extra large, se tagliata pari e con scriminatura centrale, viene premiata dagli hairstylist con cura attenta ma non accentuata. Anche per il capello XXL vale la regola dello styling naturale. Bene anche la frangia, sia a tendina che lunga e laterale.

Appurato che i medio corti sono quelli più trendy, i comuni denominatori della tendenza tagli capelli 2019 sono i seguenti:

  • Tagli pieni e alla pari: geometria e volume per riempire e definire la pettinatura.
  • Styling naturale: è tanto più cool quanto più imperfetto. La piega perfetta tipo spaghetto o il ricciolo scolpito, non vanno da nessuna parte.
  • Frangia a tendina: è il dettaglio che fa la differenza tra un caschetto corto e l’altro e per i long bob lisci o mossi che arrivano alle spalle.
  • Accessori chic: bentornati cerchietti e fasce anni Ottanta, mollette varie e ferretti glam-chic.

E tu? Seguirai la moda e la tendenza dei tagli di capelli 2019? Oserai un taglio corto da “maschietto” oppure preferisci lo styling naturale sui capelli lunghi? Dimmelo in un commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *