Unghie a stiletto: tutto quello che devi sapere!

Eccentriche, esuberanti, esagerate e bellissime. Le unghie a stiletto stupiscono e lasciano a bocca aperta. Oggi vedremo insieme come si fanno, che nail art preferire e tanti consigli per sfoggiarle al meglio.

La ricostruzione unghie è una procedura estetica molto richiesta e apprezzata da moltissime donne di tutte le età, dalle teenagers alle over 50 e oltre. Possiamo richiederla più sobria e naturale, oppure più sofisticata ed eccentrica, magari con colori fluo e tanti glitter, a seconda dei gusti personali.

Sicuramente, non passerà mai inosservata chi porta le unghie a stiletto, dalla forma molto lunga e a punta, che dona alle mani un aspetto felino. Se le hai viste sulle tue amiche, in tv o in qualche foto, sicuramente ti sarai posta delle domande, ti sarai chiesta soprattutto come si realizzano e se portarle possa essere un problema oppure no. Magari, stai anche valutando di farle o non farle valutando bene tutti e i pro e contro. Ecco, quindi, nei prossimi paragrafi tutto quello che c’è da sapere sullo stiletto.

Unghie a stiletto: come si realizzano

Per realizzare le unghie a stiletto è fondamentale saper fare la struttura con una bombatura impeccabile e saper limare bene i lati per creare una forma perfetta. Lo stiletto si esegue con delle cartine specifiche e con un buon gel da ricostruzione o acrilico. Se il prodotto usato è troppo fluido rischi colature indesiderate, quindi, è meglio usare un gel denso e malleabile.

Ogni ricostruzione a stiletto richiede moltissimo tempo e lavoro, ma sicuramente la fresa accorcia un po’ i tempi.

Puoi “cimentarti” nelle unghie a punta solo se sei un’onicotecnica esperta con la giusta tecnica e preparazione, altrimenti potresti fare molto male alle tue clienti (o a te stessa), oltre a un pessimo lavoro. Senza dubbio, dopo un’ottima preparazione di base, è meglio frequentare un corso di formazione specifico per questa forma.

 

Unghie a stiletto: vantaggi e svantaggi

Le unghie a stiletto donano un look femme fatale, sensuale e aggressivo al tempo stesso. Sono estremamente femminili e vistose e si fanno notare anche da lontano.

Ciò che è a sfavore è la praticità, ma chi è abituata le sfoggia con estrema disinvoltura, senza problemi. Se vuoi portarle, ti consiglio di iniziare ad allungarle un pochino di più ogni mese, magari su una forma a mandorla o uno stiletto corto. In questo modo, arrivata alla lunghezza desiderata, non dovresti accorgerti del cambiamento.

Tuttavia, le unghie a stiletto non vanno assolutamente bene se fai un lavoro manuale o alcuni sport, come la pallavolo.

Unghie a stiletto: nail art consigliate

Per la nail art non ci sono delle regole specifiche, ognuna di noi ha un proprio stile e gusto personale. Ce ne sono alcune, però, che sono di grande tendenza e mettono maggiormente in risalto le unghie a stiletto.

 

Sicuramente, lo stiletto, è molto adatto a french colorate e decorate. Quella classica bianca è sconsigliata in quanto risulta vintage e fuori luogo su una forma così moderna.

Sono perfette decorazioni in micropittura che si estendono dal margine fino alla base, oppure un bel fiore grande in one stroke sulla parte inferiore. Puoi anche arricchire la tua stiletto nail art con strass, perfetti quelli grandi al centro dell’unghia o della french.

 

Il monocolore rischia di risultare noioso sulle unghie a punta. Se la french o le decorazioni non ti piacciono, puoi arricchire la nuance di base con dei glitter o optare per un bicolore ad effetto degradé.

E ora a te la parola: cosa ne pensi delle unghie a stiletto? Ti piacciono o le trovi troppo eccessive? Dimmelo in un commento!

NDR:Tutte le foto sono state reperite tramite Pinterest e appartengono ai legittimi proprietari.

One Comment

Leave a Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.