Unghie che si rompono: cause, consigli, rimedi

Le tue unghie si rompono o si spezzano in continuazione? In questa guida troverai le cause, i consigli, i rimedi e tutte le spiegazioni su come evitarlo e perchè succede. Buona lettura!

La maggior parte di noi donne desidera essere sempre bellissima e impeccabile dalla testa ai piedi… comprese le mani! Spesso, però, capita che le unghie si rompano improvvisamente, magari con sopra una bella nail art alla quale abbiamo dedicato un’ora di tempo. Può succedere, per esempio, guidando o compiendo altre azioni banalissime, come prendere le chiavi dalla borsa.

E quando succede o appena te ne accorgi arrivano la delusione, la frustrazione e una serie di imprecazioni, più che giustificate. E ti chiedi come mai, visto che fino a un’attimo prima la manicure era perfetta.

Unghie che si rompono: cause

Le unghie possono spezzarsi per tantissimi motivi, che possono essere fisiologici, quindi dipendere dal nostro corpo, oppure esterni.
Tra le cause più comuni ci sono il contatto con agenti chimici, come i detergenti con i quali svolgiamo i lavori domestici oppure il cloro della piscina. Per questo, molte donne preferiscono la ricostruzione, che resiste quasi a tutto.

Anche l’uso di smalti e solventi cosmetici può indebolire le unghie, infatti non bisognerebbe mai eccedere con la manicure. Anche le limature, ovviamente, possono causare questo disagio, specialmente dopo aver tolto la ricostruzione o il semi permanente.

Le unghie, come ogni parte del nostro corpo, potrebbe segnalarci dei disturbi di salute. Alcune anemie o carenze vitaminiche, dovute anche solo a un’alimentazione frettolosa e sbagliata possono causare sfaldamenti e rotture improvvise del margine ungueale. Il problema potrebbe anche dipendere da scompensi ormonali, per esempio dovuti alla menopausa.

Anche l’onicomicosi causa l’indebolimento della lamina ungueale, ma di solito si riconosce subito per altri sintomi (ingiallimento e inspessimento dell’unghia e cattivo odore).

Tra i motivi della fragilità delle unghie troviamo anche i medicinali e le terapie farmacologiche. La chemioterapia, per esempio, oltre a causare la caduta dei capelli, causa l’indebolimento ungueale. Devi sapere, infatti, che sia i capelli che le unghie sono fatti di cheratina.

Unghie che si rompono: consigli e rimedi

Per mantenere le unghie forti e dall’aspetto sano, sicuramente, è importantissimo usare i guanti ogni volta che svolgi i mestieri di casa. Se riesci, evita anche di lavare le mani con saponi troppo aggressivi, ma scegli un sapone di Marsiglia o un detergente a base di ingredienti naturali.

Cura attentamente la tua manicure, preferendo lime di cartone a quelle di metallo. Quando metti lo smalto, usa prima una base protettiva e, magari anche rinforzante. Per la rimozione, invece, opta per un solvente senza acetone, sicuramente meno aggressivo. Sebbene lo smalto sbeccato sia spiacevole da vedere, evita, comunque, troppe manicure ravvicinate, ma, piuttosto, lascia le unghie nude per qualche giorno.

Segui un’alimentazione corretta. E’ vero che il lavoro e gli impegni famigliari, spesso, rendono difficile fare pasti completi, ma, cerca il più possibile di avere una dieta variegata per avere il giusto apporto di proteine, carboidrati, vitamine, ecc… e bevi acqua a sufficienza (ogni volta che senti di avere un po’ di sete). Questo non serve solo per le unghie, ma per il tuo benessere generale!

Coccola le unghie con impacchi e creme mani specifiche, anche fai da te. L’olio di mandorle e l’olio di lino, per esempio, sono degli ottimi rinforzanti naturali per le nostre estremità.

Se le tue unghie tendono a spezzarsi a causa di scompensi ormonali, come la menopausa, puoi anche assumere degli integratori per via orale. Prima, per sicurezza, chiedi consiglio al medico o farmacista.

E infine… Evita di mangiarti le unghie o di mettere le dita in bocca. Se hai questa brutta abitudine, sappi che esistono prodotti, come smalti dal sapore amaro che possono aiutarti a smettere.

Hai mai avuto unghie fragili e che si rompono? Ti sono stati utili questi consigli? Se ti va, raccontaci la tua esperienza con un commento.

NDR: articolo a puro scopo informativo, non ha valenza medica e non sostituisce in alcun modo il parere di uno specialista.

5 Commenti

Leave a Reply
  1. Lo scorso inverno le ho stressate tantissimo, tra cambi smalti troppo frequenti e pochi impacchi nutrienti. Di conseguenza si sono seccate molto, tendevano a rompersi al minimo urto e sono stata costretta ad accorciarle un bel po’. Al momento la situazione sembra decisamente migliorata e stanno crescendo rapidamente. È molto importante nutrirle e coccolarle anche se spesso ci si dimentica di farlo o sembra inutile.

  2. consigli utili, bisogna sempre stare attente, io uso spesso i guanti, sempre solvente senza acetone e prodotti come oli e seri per nutrire le unghie

  3. A me capita in alcuni periodi in cui sono più maldestra oppure se uso troppo il semipermanente.Ho la brutta abitudine di non usare mai i guanti!!!

  4. Credo che nel mio caso, il freddo sia la causa principale della fragilità di alcune mie unghie: vanno a rotazione, ora è il periodo dei pollici che non riesco proprio a far crescere. Purtroppo non sempre mi ricordo di applicare l’olio cuticole oppure non ho tempo ;-P

  5. Nel mio caso, le mie unghie stanno bene solo in vacanza, come me: quando lavoro la polvere dell’ufficio e battere al computer le mette a dyra prova e non trovo pace poi in ferie tornano sane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *