Unghie deboli dopo la ricostruzione o il semipermanente? No Panic! Ecco cosa fare!

Unghie deboli dopo la ricostruzione o il semipermanente? Nessuna paura, bastano pochissimi gesti per rimetterle a posto e farle tornare come prima. O forse anche più belle!

Seguendo questa guida riuscirai a rinforzare le tue unghie e a farle crescere sane, forti e lunghe anche se hanno subito qualche danno dopo la rimozione del gel o del semi.

Primo step: lima e olio per la cura quotidiana

Se le tue unghie hanno subito gravi danni e si sono indebolite moltissimo dopo la ricostruzione oppure dopo aver rimosso lo smalto semipermanente ti consiglio di accorciarle utilizzando una lima delicata, come quella in vetro che minimizza il rischio di sfogliature del margine libero.

La forma più indicata sarebbe quella rotonda oppure squadrata/ovale, in modo che sia più difficile che si spezzino negli angoli durante la ricrescita. Non è necessario accorciarle sino al polpastrello, basterà eliminare le parti più rovinate dando a tutte le dita la stessa lunghezza.

E ora continua la lettura per leggere la guida completa!

Nella pagina precedente abbiamo visto alcuni consigli sulla limatura e sulla forma da utilizzare nel caso in cui le tue unghie siano deboli dopo il gel o il semipermanente.

Una volta rifinito il margine libero, applica un olio rinforzante che ti aiuti a nutrire la superficie senza l’utilizzo di prodotti industriali che a volte contengono formaldeide, toluene o altre sostanze nocive. Un’ottima soluzione è lolio di mandorle dolci oppure quello di ricino, da massaggiare con movimenti circolari per qualche minuto sia sulla superficie che sul margine.

In alternativa puoi usare una base specifica senza formaldeide. Dai uno sguardo qui per l’elenco dei marchi sicuri e delicati attualmente in commercio.

Olio per cuticole, crema mani e tanto amore!

Non dimenticare di applicare quotidianamente per due o tre settimane anche un olio nutriente per le cuticole. Puoi realizzarne facilmente uno in casa utilizzando l’extravergine di oliva unito a qualche goccia di jojoba e olio essenziale a tua scelta.

 

E non dimenticare la crema mani, che andrà non solo stesa sulla pelle, ma anche su tutte le dita, unghie comprese.

Questi trattamenti andrebbero ripetuti con costanza tutti i giorni (o al massimo a giornate alterne) per almeno due o tre settimane dedicando alle tue unghiette rovinate e indebolite dalla ricostruzione o dal semipermanente tanto, tanto amore.

In questo modo cresceranno sane e forti come prima e tornerai a sfoggiare una manicure perfetta in pochissimo tempo, senza impazzire acquistando prodotti o spendendo soli per trattamenti specifici.

Guarda anche tutti gli altri rimedi naturali per le unghie.

Buon proseguimento di lettura!

4 Commenti

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *